Daxing, l’aeroporto più grande del mondo

Blog

Si tratta di una delle mega costruzioni più imponenti della Cina, il Daxing International Airport di Pechino, è stato inaugurato dal presidente Xi Jinping giusto in tempo per celebrare i 70 anni della Repubblica popolare cinese ed è subito diventato l’aeroporto più grande del mondo. Un’altra prodezza d’ingegneria cinese, ideata da Zaha Hadid, l’archistar anglo-irachena morta prima di vedere completata la sua opera.

Daxing prevede un terminal da 1,4 milioni di metri quadrati, sette piste, torre di controllo in grado di gestire 300 decolli e atterraggi in un’ora. Per la creazione di questo colosso, che potrebbe contenere all’interno un centinaio di campi da calcio, sono stati investiti ben 15 miliardi di euro, lievitati a 50 con la costruzione delle altre imponenti strutture di collegamento: autostrade, metropolitana e ferrovia veloce, e tutto ciò, costruito in soli cinque anni.

Il nuovo scalo pechinese, dominerà l’attuale classifica dei 5 aeroporti più trafficati al mondo, prevedendo 45 milioni di passeggeri all’anno nel 2020 e 75 milioni nel 2025. Per gestire la sicurezza ed il check-in dei passeggeri, si usufruirà dell’alta tecnologia fornita da Huawei: riconoscimento facciale per snellire le code e lettori di carte d’imbarco sui telefonini per evitare la carta.

Anche i più famosi brand internazionali hanno fatto a gara per aprire dei loro spazi vendita nell’aeroporto. Solo Starbucks ne possiede già quattro, di cui uno di 500 metri quadrati a forma di chicco di caffè. Questo ‘fare a gara’ è anche dato dal fatto che le più grandi aziende hanno appreso l’obiettivo primario del Daxing, ovvero, quello di far diventare il nuovo scalo di Pechino, il più imponente hub per l’Asia (prima di Hong Kong e Singapore).

Insomma, l’ambizione della Cina nei prossimi anni sarà di possedere il dominio commerciale nei cieli, ed attraverso la costruzione del Daxing International Airport, ha già dimostrato di poterlo fare tranquillamente.