Rimborso tasse aeroportuali

scopri anche tu se hai diritto ad un risarcimento

Sai che potresti avere diritto ad un rimborso
delle tasse che hai pagato?
raccontaci cosa è accaduto.

Le tasse aeroportuali vengono immediatamente pagate dal passeggero, ma vengono effettivamente versate dalla compagnia all’aeroporto solo nel caso in cui l’aereo decolli.

Per questo motivo, anche nel caso in cui la compagnia aerea è esente da colpe, il passeggero che non ha usufruito del volo ha diritto ad ricevere indietro quanto da lui versato per le tasse aeroportuali.

Le tasse aeroportuali si differenziano in base ad un codice di due lettere che si può trovare indicato anche sul biglietto aereo. Tali codici identificano specifiche voci di spesa e a seconda di alcuni fattori a volte sono rimborsabili.

Codici Tasse Aeroportuali

  • IT: indica i diritti che la compagnia aerea sostiene verso il gestore dei servizi aeroportuali;
  • VT: indica le spese sostenute dalla compagnia aerea per controlli di sicurezza sui passeggeri bagagli a mano;
  • EX: indica le spese sostenute dalla compagnia per i controlli di sicurezza per i bagagli in stiva;
  • FN: rappresenta l’IVA sui diritti aeroportuali;
  • HB: indica l’addizionale richiesto dalle istituzioni (Comune, Ministeri, etc);
  • YR: la spesa sostenuta per l’acquisto del biglietto che varia a seconda del canale di acquisto;
  • XT: viene utilizzata per indicare tutte le tasse che non possono essere menzionate direttamente sul biglietto aereo per motivi di spazio;
  • YQ: questa voce rappresenta l’addizionale Fuel Surcharge che viene utilizzata dalle compagnie aeree come ammortamento qualora si dovessero verificare fluttuazioni del prezzo del carburante.

Non tutte le tasse aeroportuali sono rimborsabili e ci sono numerose condizioni o vincoli da tenere in considerazione per determinare se si ha o meno diritto al rimborso parziale delle tasse aeroportuali!

Comincia subito, contatta un nostro operatore: